Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 
Notizie  

Cordoglio per la scomparsa di Laura Perini

Laura Perini

I membri del dipartimento di Fisica “Aldo Pontremoli” piangono la scomparsa della collega prof.ssa Laura Perini, già docente di Fisica Generale, e successivamente di Fisica Nucleare e Subnucleare presso il nostro Ateneo. Dal 2012 al 2017 Laura è stata Direttore del nostro Dipartimento -dopo esserne stata vice-direttore nei sei anni precedenti- e, come tale, era stata eletta in Senato Accademico. Nel 2019 Laura era anche anche stata eletta nel membro del Consiglio di Amministrazione della Statale, del quale faceva tuttora parte.

Laura, giovane laureata, nella seconda parte degli anni settanta si era unita al gruppo di ricerca guidato dal prof. Luciano Mandelli, quale allieva dell'allora “Scuola di Perfezionamento in Fisica” coordinata da Piero Caldirola. Ha completato gli studi di perfezionamento con una tesi di valore sulla determinazione dei numeri quantici di una risonanza "phi like". Negli ultimi anni settanta e nei primi anni ottanta ha partecipato a una serie di esperimenti al CERN con lo spettrometro Omega volti alla sistematica di SU3, alla ricerca di stati esotici e alla verifica della QCD distinguendosi per impegno e professionalità nell'analisi. Terminata la sperimentazione con l'apparato Omega ha partecipato con l'apparato UA2 alla seconda fase di sperimentazione al Collider Antiprotone-Protone sempre al CERN. L'esperimento ha perfezionato lo studio dei bosoni vettori Z0 e W e approfondito quello dei jet hadronici. Finita la presa e l'analisi dati al Collider ha iniziato sin dai primi anni novanta alla progettazione e preparazione dell'esperimento ATLAS nell'ambito del quale è coautrice della scoperta del Bosone di Higgs avvenuta nel 2012. Il gruppo di Milano si era da subito associato ad ATLAS applicando le competenze di calorimetria elettromagnetica sviluppate in precedenza, e dopo una prima fase in cui Laura si era dedicata allo studio della risposta dei calorimetri agli adroni, una seconda fase l’ha vista concentrarsi sui problemi di calcolo posti dalla straordinaria quantità di dati che l'esperimento progettava di acquisire. In tale ambito ha partecipato a numerosi organismi internazionali nei quali ha sostenuto il progetto di calcolo distribuito "Grid", poi effettivamente utilizzato.

A livello nazionale è stata responsabile del calcolo dell'esperimento e riferimento essenziale per la realizzazione dei quattro centri di calcolo di secondo livello di cui il Tier-2 di Milano è un esempio. Anche ultimamente Laura ha continuato ad interessarsi delle problematiche del calcolo, facendosi promotrice della proposta di piattaforma UNITECH denominata INDACO (INfrastruttura di calcolo per il trattamento di DAti COmplessi), una delle piattaforme tecnologiche della Statale per la ricerca, entrata in funzione all’inizio del 2018 e divenuta oggi un importante elemento della dotazione infrastrutturale del nostro Ateneo.

Oltre alle attività didattiche e scientifiche, Laura si è impegnata a lungo nelle attività di promozione della Fisica. Responsabile per il dipartimento di Fisica dell’Ateneo del Progetto Lauree Scientifiche (PLS), finanziato dal MIUR con lo scopo di favorire la crescita dell’interesse degli studenti delle scuole superiori verso le materie scientifiche e la Fisica in particolare. Rilevante anche il suo impegno per migliorare la preparazione in ingresso degli studenti. Si è infatti occupata anche dell’ultimo MOOC di Fisica del CISIA (Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l’Accesso), nonché, nel corso degli anni, della preparazione dei quesiti per i test di ingresso a Corsi di Laurea delle Facoltà o Scuole di Scienze fornendo un prezioso contributo, infine, anche nell’orientamento con il coinvolgimento nella realizzazione della neonata piattaforma del CISIA, orientazione.it.

Laura”, dice l’attuale Direttore del Dipartimento, “si è sempre distinta per la propria tenacia e generosità nel portare a termine i progetti e concretizzare le idee in cui credeva. Il ricordo di Laura, che avrebbe terminato a ottobre i suoi molti anni di servizio presso il Dipartimento di Fisica “Aldo Pontremoli”, resterà fortemente impresso in chiunque l’abbia conosciuta ed abbia avuto modo di collaborare con lei. Il suo impegno costante, la sua disponibilità e la sua gentilezza le hanno consentito di costruire nel tempo una vasta rete di rapporti umani e scientifici, in Italia e all’estero, che è oggi esemplare per noi che abbiamo ancora la fortuna di poter proseguire la strada della ricerca scientifica e della formazione dei giovani”.

25 agosto 2022
Torna ad inizio pagina