Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 
Notizie  

Al via il progetto IRIS per la superconduttività ad alta temperatura: il LASA protagonista

LASA. Foto di gruppo.

Il 15 novembre 2022, presso la sede della Presidenza INFN in Roma, si è avuto l’incontro di avvio del progetto IRIS, recentemente risultato tra i vincitori del bando PNRR per le Infrastrutture di Ricerca. IRIS, di cui l’INFN è ente capofila e il Dipartimento di Fisica “Aldo Pontremoli” è co-protagonista in quanto partner del progetto e proprietario del LASA (Laboratorio Acceleratori e Superconduttività Applicata, presso Segrate -  Milano), baricentro dell’organizzazione e di numerose attività del programma, si comporrà di un’infrastruttura distribuita su tutto il territorio nazionale volta a sviluppare tecnologie superconduttive ad alta temperatura e ad alto campo magnetico sia per applicazioni civili, come cavi di connessione per il trasporto di energia elettrica e la riduzione delle perdite energetiche, che per la realizzazione di magneti per gli acceleratori di particelle di prossima generazione, e in particolare per il Future Circular Collider (FCC), il grande collisore di particelle proposto per sostituire LHC al CERN. Con una durata prevista di 30 mesi, il progetto sarà finanziato da un contributo di 60 Milioni di euro, oltre il 55% gestiti dal polo di Milano (Dipartimento di Fisica e INFN-Sezione di Milano, entrambi presenti presso il LASA).

“Con il progetto IRIS”, illustra il Prof. Lucio Rossi, coordinatore tecnico di tutto il progetto a livello nazionale, “l'Italia assume una posizione di primo piano in Europa e nel mondo nel campo della superconduttività applicata, realizzando una reale sinergia tra enti di ricerca e università, che offrirà un’importante opportunità di collaborazione per i fisici delle particelle e per quelli impegnati nei settori della superconduttività e del magnetismo. Un aspetto da non trascurabile è inoltre l’alto valore formativo del progetto, che garantirà numerose proposte di dottorato e alta formazione per un centinaio tra dottorandi, giovani ricercatori e tecnici specializzati.”

Una delle tappe principali del progetto sarà rappresentata dalla realizzazione, presso il LASA,di un nuovo edificio che ospiterà la nuova facility per la realizzazione di modelli e prototipi per ricerca in fisica di magneti superconduttori, denominato Superconducting Magnet Laboratory – SML. La costruzione dell’edificio avverrà sotto il progetto e la responsabilità dell’Università degli Studi di Milano, mentre l’INFN curerà l’installazione e la gestione delle attrezzature necessarie allo sviluppo di magneti superconduttori. Il Dipartimento di Fisica doterà inoltre il nuovo SML di una stampante 3 metallica (3D addictive metallic printer) necessaria alla realizzazione dei componenti speciali necessari alla costruzione di magneti superconduttori, e che sarà anche un prezioso strumento messo a disposizione per altre attività presenti in Dipartimento o presso UNIMI.

“Con questa nuova importante attività presso il LASA viene mantenuto e rafforzata la preziosa collaborazione tra il Dipartimento di Fisica dell’Università di Milano e la Sezione di Milano dell’INFN”, spiega il Prof. Massimo Sorbi, Principal Investigator per conto di UNIMI  del progetto e responsabile della realizzazione della nuova facility SML al LASA, “felice esempio di un rapporto virtuoso tra università e istituzioni che lavorano in sinergia per la ricerca. Il LASA è già riconosciuto a livello internazionale per la sua capacità di innovazione nella progettazione e test di componenti per acceleratori di particelle. Con il nuovo SML rafforzeremo il ruolo di Milano, acquistando anche la capacità di realizzare direttamente in casa i prototipi che progettiamo e studiamo”.

Per le attività di IRIS a Milano, il Dipartimento di Fisica e l’INFN Sezione di Milano hanno previsto il finanziamento di numerose borse di Dottorato di Ricerca, hanno in programma l’assunzione di numerosi Ricercatori,  Tecnologi e Tecnici per gli studi, la progettazione degli apparati e per la conduzione degli apparati sperimentali.

Nel progetto generale per conto INFN sono presenti le sezioni di Genova, il gruppo collegato di Salerno, i Laboratori Nazionali di Frascati e appunto il LASA di Milano, che svolgerà il ruolo di coordinamento delle attività di IRIS. Gli altri partners del programma sono, oltre all’Università degli Studi di Milano, le Università di Genova, Napoli, del Salento e di Salerno, e l’Istituto superconduttori, materiali innovativi e dispositivi (SPIN) del CNR. Tutti i partecipanti avranno l'obiettivo di studiare la superconduttività ad alta temperatura, anche dal punto di vista della struttura della materia, di sviluppare nuove tecnologie in questo ambito e di verificare le loro possibili applicazioni.

Per approfondimenti:

22 novembre 2022
Torna ad inizio pagina