Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 

M.a.r.i.X. : un progetto trasversale per il futuro campus di UNIMI  

Con un recente accordo il Rettore dell'Università di Milano e il Presidente dell'INFN promuovono la stesura di un “Conceptual Design Study” di un'infrastruttura di ricerca analitica multidisciplinare, con caratteristiche di unicità a livello nazionale, europeo e internazionale, da collocarsi all'interno del futuro Campus Scientifico di UNIMI presso l'area Expo Milano-Rho.

Tale infrastruttura è basata su una sorgente di fasci di fotoni da acceleratori di elettroni: fasci di raggi X altamente coerenti da FEL (Free Electron Laser), nella gamma di energia da 1 a 5 keV, con impulsi ultrabrevi (10-50 fs) e frequenza di ripetizione fino a 1 MHz, e fasci di raggi X Compton monocromatici fino a 150 keV, con flussi elevati fino a 1013 fotoni / s. Maggiori dettagli si trovano nei files allegati, in particolare nell'Introduzione a MariX e nella presentazione generale.  Tali sorgenti alimenteranno esperimenti (beamlines) nel campo della visualizzazione (imaging) e della spettroscopia (photon in-photon out e photon in-electron out) per ricerca in ambito biomedico, della scienza dei materiali, delle proprietà dinamiche della materia (catalisi, magnetismo, superconduttività, fenomeni non lineari, materia in condizioni estreme).

Il progetto è volto a realizzare un infrastruttura per la ricerca avanzata con forte impatto sulle attività Dipartimenti scientifici del nostro Ateneo e degli EPR.

Si è partiti con una serie di incontri a livello interdipartimentale. Il primo di tali incontri si è tenuto il 30/11/2017 presso il Dipartimento di Fisica, con presentazioni di G. Rossi, G. Ghiringhelli e L. Serafini che sono visibili in questa pagina. Lo scopo degli incontri è quello di giungere ad identificare un piccolo numero di progetti pilota in ambiti disciplinari diversi, che dovranno costituire il "scientific case" da completarsi parallelamente al "Conceptual Design Report" della sorgente già in corso di elaborazione. 

Documenti correlati  

Torna ad inizio pagina