Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 

Fisica Applicata  

L'area di ricerca di Fisica Applicata riunisce molte competenze, gruppi e campi di applicazione. L'attività sperimentale si concentra principalmente sulla ricerca e sviluppo di metodi e tecnologie avanzate, che mirano sia a nuovi approcci sperimentali per l'indagine fondamentale sia alle applicazioni. L'attività dell'area si può dividere in quattro parti principali:

  • utilizzo di strumenti diagnostici per l'indagine di ambienti naturali ed artificiali, inclusa l'indagine del clima e degli inquinanti nell'atmosfera e l'utilizzo di metodi fisici per le indagini sui beni culturali;
  • sviluppo di strumenti avanzati per la diagnostica. Una parte notevole dell'attività dell'area è dedicata allo sviluppo di strumenti diagnostici quali test medicali e biosensori per la daignosi biomedica, agroalimentare ed ambientale, fotocatodi per cannoni elettronici a radiofrequenza, amplificatori e pre-amplificatori per la rivelazione di radiazione;
  • sviluppo di circuiteria avanzata, tecnologie, strumenti e sistemi elettronici e micro-elettronici, inclusa elettronica analogica e digitale resistente alla radiazione, criogenica, con alta radiopurezza e compatibile coi sistemi di vuoto;
  • sviluppo di strumentazione avanzata di tipo ottico per l'indagine dei materiali nello spazio. 
Torna ad inizio pagina