Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 
Notizie  

Stefano Zapperi vince l'Humboldt Research Award

Stefano Zapperi

Stefano Zapperi, docente di Fisica teorica all'Università Statale di Milano vince l'Humboldt Research Award, il prestigioso riconoscimento assegnato dalla Fondazione tedesca intitolata al naturalista ed esploratore, Alexander von Humboldt, a scienziati non tedeschi le cui scoperte e innovazioni hanno avuto – e ci si aspetta che avranno anche in futuro – un significativo impatto sulle proprie discipline.

Dopo la laurea in Fisica all'Università "La Sapienza" di Roma, Stefano Zapperi ha conseguito un dottorato di ricerca sempre in Fisica alla Boston University, seguito da periodi di ricerca all'estero, come visiting professor, presso prestigiose università e istituzioni internazionali come la Cornell University, la Aalto University, l'Ecole Normale Superieure, il Boston College, la Rice University e il Weizmann Institue of Science. Già vincitore di Marie Curie Excellence Award e di un ERC Advanced Grant, il professor Zapperi è autore di oltre 200 pubblicazioni scientifiche e del libro Physics of Cancer, scritto insieme a Caterina La Porta, e fellow della American Physical Society e membro della Complex Systems Society.

Stefano Zapperi si occupa delle proprietà emergenti dei sistemi complessi e in particolare dei materiali disordinati – cristalli con difetti strutturali, materiali amorfi e vetrosi, strutture organiche come cellule e tessuti – per comprendere cosa accade a livello microscopico in queste strutture quando vanno incontro a deformazioni e rotture, in modo da poter identificare proprietà universali che dipendono dalle leggi fisiche più che dai dettagli specifici di ogni materiale.

Di particolare interesse per il professor Zapperi, infatti, è lo studio dei metamateriali, un campo di studi ampio e ricco di interazioni con altre discipline – dalla chimica alla scienza dei materiali, dall'ingegneria alle nanotecnologie – condotto presso il Centro per la Complessità e dei Biosistemi di cui è coordinatore e che lo ha portato a essere tra in fondatori di COMPLEXDATA, spin-off che offre soluzioni innovative nell'analisi, ottimizzazione e visualizzazione di Big data.

Grazie all'Humboldt Research Award, il professor Zapperi trascorrerà un anno in Germania per collaborare a un progetto di ricerca con studiosi e istituzioni tedesche, mentre la consegna ufficiale del premio si terrà a fine marzo a Bamberg, al simposio organizzato dalla Fondazione Alexander von Humboldt per celebrare i vincitori.

14 febbraio 2019
Torna ad inizio pagina