Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 
Notizie  

Risuona su "Accelerating News" del CERN un test di una bobina superconduttrice in MgB2 eseguito al LASA

Il 6 marzo 2018 il Gruppo Magneti Superconduttori del LASA (Laboratorio Acceleratori e Superconduttività Applicata dell'INFN e del Dipartimento di Fisica dell'Università degli Studi di Milano) ha eseguito con successo il test di una innovativa bobina superconduttrice in MgB2, progettata e costruita dal gruppo di Milano nell'ambito di sviluppo di nuovi magneti per acceleratori di particelle.(C) LASA M. Sorbi

La bobina è stata testata in elio liquido "bollente" alla temperatura di 4.2 K, raggiungendo subito la corrente nominale di 160 A. Successivamente ci si è spinti a correnti superiori per studiarne il valore limite, che è risultato 243 A, pari al 73% del limite teorico di corrente critica del conduttore "vergine".

"Consideriamo un pieno successo questo risultato", ha detto Massimo Sorbi, coordinatore delle attività del gruppo al LASA, "perché i conduttori in MgB2 sono altamente soggetti a degradazione quando sono avvolti o manipolati, anche se si utilizzano maggiori precauzioni rispetto ai più comuni magneti superconduttori in NbTi. Questo primo risultato così incoraggiante ci lascia sperare di riuscire a migliorare le performance di questi tipi di magneti in futuro, adottando nuovi accorgimenti in fase di costruzione".

Questo tipo di bobine viene sviluppato al LASA per realizzare un nuovo concetto di magneti multipolari per acceleratori di particelle, basati su poli in ferro eccitati da un'unica bobina circolare, denominati Round Coil Superferric Magnets (RCSM). Questa attività si colloca nell'ambito della intensa collaborazione tra il LASA e il CERN per la realizzazione dei magneti correttori High Order del programma HighLuminosity LHC.

La rivista online del CERN “Accelerating News” dà risonanza al risultato ottenuto a Milano pubblicandone la notizia sul primo numero del 2018.

Per approfondimenti si rimanda al comunicato sul sito LASA (in Inglese).

06 marzo 2018
Torna ad inizio pagina