Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 
Notizie  

Proto-pianeta possibile: Notizie dal mondo

Come si formano i pianeti e' stato oggetto di diversi studi, soprattutto teorici e in tempi recenti tramite l'uso di simulazioni al computer, che hanno trovato conferme piu' o meno indirette nelle osservazioni. Grazie al Very-Large-Telescope dell'ESO (European Southern Observatory), specialisti svizzeri hanno individuato, in una formazione gigantesca di gas e polveri,quello che potrebbe essere un proto-pianeta, o un pianeta in formazione. La cui evoluzione iniziale diventerebbe quindi oggetto di osservazione diretta. E sarebbe un altro passo nella ricerca degli exo-pianeti, in orbita attorno a altre stelle, che non sono il sole. Il commento di Giuseppe Lodato:' Anche se questo non è di sicuro il primo exo-planet ad essere osservato direttamente, la sua caratteristica peculiare e' di essere ancora immerso nel disco di gas e polvere, da cui si forma. Mi sembra che l'analisi sia ancora molto preliminare e, per quanto questo scenario sia quello favorito, ci sono anche possibili spiegazioni alternative alle osservazioni, che non includono il pianeta. Se davvero fosse un pianeta, la domanda interessante sarebbe capire l'origine della sua luminosità: cioè quanta frazione della luce emessa è dovuta alla contrazione del pianeta (ciò che formerebbe preziose informazioni sull'evoluzione planetaria nelle prime fasi di vita), e quanta sia dovuta all'accrescimento di gas dal disco (ciò che fornirebbe preziose informazioni sull'interazione disco-pianeta).

Per maggiori informazioni:

http://arxiv.org/abs/1302.7122 

Torna ad inizio pagina