Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 
Notizie  

Nomi e nuovi elementi

Se il nucleo fosse una semplice goccia di liquido, senza struttura, al crescere del numero di protoni vi dovrebbe essere un limite, oltre il quale la repulsione elettrostatica diventa troppo intensa, e il nucleo stesso fissiona.

In realtà, esistono nuclei legati al di là di quel limite. La ragione è che la meccanica quantistica prevede che i nucleoni occupino orbitali, le cui energie possono essere tali, che l'energia di legame risulti maggiore di quanto non sarebbe nell'approssimazione di goccia liquida.

Alcuni elementi sono già stati scoperti, e si spera diventino la base non solo per una nuova fisica, ma anche per una nuova chimica, da farsi con i loro composti. La caccia continua, anche se è molto difficile trovare la reazione che possa sintetizzare i nuovi elementi.

Anche quando l'elemento "c'è", la sua traccia consiste in decadimenti sequenziali in altri sistemi, che spesso danno segnali ambigui.

La cosa interessante è che per ogni nuovo elemento c'è una enorme competizione per... il nome.

I laboratori, o le città dove si trovano, vogliono mettere il loro marchio. A volte questo stride con l'estetica... vi piace il nome "darmstadio" ??

 

Gianluca Colò

Per saperne di più:

articolo 1 (Phys. Rev. Lett.)

articolo 2 (Sci-news)

12 settembre 2013
Torna ad inizio pagina