Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 
Notizie  

Fase finale dell’iniettore di European XFEL, infrastruttura per "spiare" i segreti del nanomondo

Entra nella fase finale la messa in opera, ad Amburgo, dell’iniettore di European XFEL (X rays-Free Electron Laser), tra i più importanti progetti nella roadmap dell’European Strategy Forum on Research Infrastructures (ESFRI). È stato trasferito nei giorni scorsi, all’inizio del tunnel lungo 3,4 km, il modulo di terza armonica (fondamentale per rimuovere le distorsioni del fascio di elettroni all’uscita dell’iniettore), i cui principali componenti sono stati progettati e realizzati in Italia. Qualificazione e installazione sono, infatti, avvenute con il contributo di ricercatori e tecnici del Laboratorio Acceleratori e Superconduttività Applicata (LASA) di Milano (Sezione dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), e Dipartimento di Fisica dell'Università degli Studi di Milano), in stretta collaborazione con il laboratorio DESY (Deutsches Elektronen-SYnchrotron) di Amburgo.

Ulteriori informazioni sul sito dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare

Sito web di XFEL

 

29 settembre 2015
Torna ad inizio pagina