Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 
Notizie  

Conferenza Italiana Studenti di Fisica 2019

Foto da CISF 2018

Milano è stata scelta per ospitare la prossima Conferenza Italiana degli Studenti di Fisica (CISF) che si svolgerà tra il 6 e il 10 Marzo 2019 presso il Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Milano, in via Giovanni Celoria 16.

L’evento, organizzato dalla Sezione Locale di Milano Statale dell'Associazione Italiana Studenti di Fisica (AISF), in collaborazione con il Comitato Locale di Milano-Bicocca, durerà cinque giorni e coinvolgerà circa 150 studenti provenienti da tutti gli Atenei italiani. Si tratta dell’evento più importante e rappresentativo di AISF e ha come obiettivo principale la valorizzazione delle attività e della ricerca condotte presso il Dipartimento di Fisica della nostra Università, focalizzando l’attenzione anche su Centri di Ricerca ed aziende presenti a Milano e nel territorio circostante.

Durante la Conferenza saranno organizzati seminari tenuti sia da docenti, dottorandi e ricercatori dell'Università degli Studi di Milano, sia da illustri relatori esterni: tra questi, ad esempio, hanno già confermato la loro partecipazione il Prof. Lucio Rossi, laureato a Milano e attualmente direttore del progetto LHC-High Luminosity presso il CERN di Ginevra, e il Prof. Michele Parrinello, professore presso l'ETH di Zurigo, insignito della "Medaglia Dirac" (2009) e del "Premio Enrico Fermi" (2012). Tali interventi riguarderanno vari ambiti della Fisica e permetteranno di approfondire le ricerche da loro svolte, con l’intento di illustrare ai partecipanti i traguardi e i successi ottenuti e gli scenari futuri ancora aperti. Inoltre saranno organizzate alcune visite a Centri di Ricerca di rilievo che costituiscono un’eccellenza all’interno del panorama nazionale ed internazionale, tra cui IEO, IFOM e LASA, nonché a diverse aziende e multinazionali attive sul territorio (ENI, ST Microelectronics, Accenture).

Infine, gli studenti e i dottorandi più meritevoli avranno la possibilità di esporre i propri lavori di tesi e di ricerca.

Per approfondimenti:

26 febbraio 2019
Torna ad inizio pagina