Logo Università degli Studi di Milano



 
Dipartimento di

Fisica

Il Dipartimento di Fisica è sede di attività di ricerca in vari settori della Fisica fondamentale e applicata quali Astrofisica, Fisica Teorica, Nanotecnologie, Ottica, Fisica delle Particelle, del Nucleo, della Materia Condensata e dei Plasmi, Fisica degli Acceleratori, dei Sistemi Complessi, dell’Ambiente, dei Beni Culturali e Fisica Medica.

Cortile di Via Celoria 16
 
Notizie  
http://users.unimi.it/aqm/wp-content/uploads/Ps-inside-cavity3.jpg

Una nuova comprensione del positronio confinato in materiali nanoporosi

E’ stata recentemente pubblicata su Physical Review Letters una nuova teoria sul positronio confinato in cavità sub-nanometriche in materia condensata, che giustifica osservazioni sperimentali ancora mancanti di interpretazione. Il lavoro di ricerca è frutto di una tesi di laurea magistrale in Fisica, svolta principalmente nel Dipartimento.

http://www.ipp.mpg.de/3990034/zoom.jpg

Generato il primo plasma nello stellarator Wendelstein 7-X

Il 10 dicembre 2015 il primo plasma di elio è stato prodotto nella macchina per la fusione Wendelstein 7-X presso il Max-Planck-Institut für Plasmaphysik a Greifswald (Germania). Wendelstein 7-X, la più grande macchina per la fusione al mondo di tipo stellarator, indagherà l'idoneità di questo tipo di dispositivo per una centrale elettrica.

http://luna.lngs.infn.it/

Il puzzle cosmico all'origine degli elementi

L’esperimento LUNA che si trova ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare ha osservato una rara reazione nucleare che avviene nelle stelle giganti rosse, un tipo di stelle in cui evolverà anche il nostro Sole. Lo studio è pubblicato su Physical Review Letters.

Agatha demonstrator

Le simmetrie sono piene di sorprese

E stato osservato che la simmetria di isospin, violata nel nucleo per la carica del protone, si manifesta con l'aumentare dell'energia di eccitazione. Il fenomeno è stato studiato sperimentalmente presso i Laboratori INFN di Legnaro. Il lavoro è stato pubblicato su Physical Review Letters ed è il risultato di un PhD del nostro dipartimento.

Kajita e Mc Donald

Nobel per i neutrini oscillanti e dotati di massa

Il premio Nobel per la Fisica 2015 è stato assegnato ad Arthur B. McDonald (Queen's University, Canada) e Takaaki Kajita (University of Tokyo). Gli scienziati capitanano esperimenti che hanno mostrato che i neutrini, particelle elementari create nei decadimenti radioattivi, possono cambiare la loro identità ma per poter fare ciò devono avere massa.

Eventi  

« febbraio »
L M M G V S D
01 02 03 04 05 06 07
08 09 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29            

Primo Piano  

Stefano Zapperi eletto Fellow dell’APS

Stefano Zapperi è stato eletto Fellow dell'American Physical Society “per contributi fondamentali alla comprensione delle proprietà statistiche del rumore crepitante nei materiali, tra cui la teoria dell’effetto Barkhausen nei ferromagneti e la comprensione delle valanghe di dislocazioni nella micro-plasticità”.

Sede principale  

LASA  

Torna ad inizio pagina